Ucraina – Russia, le news dalla guerra oggi. Kiev: “Bombe al fosforo dai russi”. Zelensky negozia l'invio di nuove armi per respingere l'offensiva di Putin

La bomba sul condominio di Odessa ha causato 21 vittime: è il bilancio definitivo dell’ultima strage di civili causata dagli attacchi russi. Il fronte del Mar Nero resta caldo dopo che l’esercito di Putin ha dovuto abbandonare l’Isola dei Serpenti. Proprio sull’avanposto strategico per la difesa della costa ucraina gli aerei della Russia avrebbero sganciato bombe al fosforo, secondo le accuse dell’esercito ucraino.

Il presidente Volodymyr Zelensky incassata la notizia di nuovi aiuti da Usa e Ue rilancia chiedendo armamenti per respingere l’offensiva del Cremlino: “L’Ucraina sta “attivamente” negoziando l’invio di nuove armi dai propri partner per “togliere la superiorità ai russi. E’ necessario per il Donbass, per la regione di Kharkiv, per il sud”.

Guerra Ucraina – Russia: cosa c’è da sapere

12:12

Kiev: colpito deposito di munizioni russo nel Donbass

L’esercito ucraino ha colpito un magazzino di munizioni russo nel Donbass, c’è stata una gigantesca esplosione, molto probabilmente nel deposito c’era una grande quantità di proiettili. Lo rende noto lo Stato Maggiore ucraino rilanciando un video della deflagrazione. Lo riporta Unian.

La tv di Stato russa fa credere che gli Usa appoggeranno Putin: “Sono pronti a ritirarsi dalla Nato”


11:42

Mosca: a Mykolaiv abbattuto un Mig-29 ucraino

Il Ministero della Difesa russo ha annunciato l’abbattimento di un caccia Mig-29 dell’aviazione ucraina sulla città di Mykolaiv.

10:24

Gb: “Piccoli progressi” dei russi a Lysychansk

La Russia fa “piccoli progressi” intorno a Lysychansk. Lo afferma l’ultimo rapporto del ministero della Difesa britannico come riporta il Guardian. Secondo l’intelligence britannica, le forze russe stanno continuando a compiere “piccoli progressi” nella città strategica di Lysychansk, nell’Ucraina orientale, con attacchi aerei e di artiglieria nel distretto. Le forze ucraine probabilmente continuano a bloccare le forze russe nella periferia sud-orientale della città.

10:20

Kiev: eliminati 35.870 soldati russi

Le forze armate dell’Ucraina hanno eliminato finora 35.870 invasori russi e distrutto 1.582 carri armati e 800 sistemi di artiglieria. Lo sostiene lo Stato maggiore delle forze armate ucraine su Facebook, come riporta Ukrainska Pravda.

10:16

Capo di stato maggiore russo ispeziona le truppe in Ucraina

Il capo dello stato maggiore delle forze armate russe Valery Gerasimov ha ispezionato le truppe impegnate in Ucraina. Lo ha reso noto il ministero della Difesa russo, come riporta Interfax. “Il generale Valery Gerasimov ha ascoltato i rapporti dei comandanti sull’impiego delle truppe negli obiettivi dell’operazione militare speciale e i rapporti di altri ufficiali sul sostegno alle azioni delle truppe russe in vari settori”, ha dichiarato il ministero senza aggiungere dettagli.

09:30

Save the Children: in una settimana uccisi almeno 21 bambini

Almeno 21 bambini sono stati uccisi o feriti in una settimana a causa dell’aumento della violenza in tutta l’Ucraina. Lo afferma Save the Children. Quattro bambini sono stati uccisi e altri 17 feriti in soli sei giorni in una tragica escalation di attacchi contro aree civili in Ucraina. Solo ieri, 18 persone, compresi alcuni bambini, sarebbero state colpite, uccise o ferite in attacchi missilistici contro un condominio a Odessa, nell’Ucraina meridionale.

04:22

Potenti esplosioni avvertite a Mykolaiv

Potenti esplosioni sono state avvertite nella città ucraina di Mykolaiv. Lo ha dichiarato sui social il sindaco Oleksandr Senkevich: “Ci sono potenti esplosioni in città! Rimanete nei rifugi!” Senkevich ha scritto su Telegram. Non è stato reso noto cosa abbia causato le esplosioni, riferisce Reuters. Le sirene antiaeree hanno suonato in tutta la regione. Mykolaiv conta 476.101 abitanti ed è la nona città più popolosa del Paese

02:31

Bomba sul condominio, tra le vittime un 12enne. Zelensky: “Terrore di Stato”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato la Russia di essere coinvolta in un “terrore” di Stato e ha incolpato Mosca per il lancio di missili su una città turistica del sud che ha causato 21 morti e decine di feriti. Zelensky ha dichiarato nel suo discorso quotidiano alla nazione che tra i morti c’è anche un bambino di 12 anni, aggiungendo che circa 40 persone sono state ferite e che il bilancio delle vittime potrebbe salire. “Sottolineo che si tratta di un atto di terrore russo deliberato e intenzionale, non di un errore o di un attacco missilistico accidentale”, ha detto Zelensky. “Tre missili hanno colpito un normale edificio di nove piani, in cui nessuno nascondeva armi o attrezzature militari”, ha aggiunto. “Ci vivevano persone normali, civili”.

La bandiera dell’Unione Europea entra solennemente nel parlamento ucraino mentre parla Von der Leyen


00:20

Zelensky ringrazia Biden: “Con i missili antiaereo dagli Usa rafforzeranno la nostra difesa”

“Tre missili da crociera hanno colpito Serhiivka. I missili hanno colpito anche Zatoka. 12 missili colpiscono Mykolaiv in una sola volta – vari oggetti della città. E’ solo una notte e una mattina… Le mie condoglianze a tutti i parenti e ai cari di coloro che hanno perso la vita a causa di questi attacchi”. Così il presidente ucraino Zelensky in un post su Telegram. “Sono particolarmente grato agli Stati Uniti d’America e personalmente a Biden per il nuovo pacchetto di sostegno all’Ucraina annunciato oggi – ha detto il leader ucraino – che comprende sistemi NASAMS molto potenti. Un complesso missilistico antiaereo che rafforzerà in modo significativo la nostra difesa aerea. Abbiamo lavorato duramente per questa fornitura”


Fonte: Ucraina - Russia, le news dalla guerra oggi. Kiev: "Bombe al fosforo dai russi". Zelensky negozia l'invio di nuove armi per respingere l'offensiva di Putin

You May Also Like