Ucraina-Russia, le news dalla guerra oggi. Zelensky: l’attacco a Odessa atto di “barbarie”. La Russia ammette: “Usati missili di precisione”

Un atto di “barbarie”: il presidente ucraino Volodymyr Zelensky accusa la Russia dopo che quattro missili Kalibr, due intercettati dalla contraerea ucraina, hanno colpito il porto di Odessa, danneggiando alcune infrastrutture per il trasporto del grano. Un attacco che arriva meno di 24 ore dopo la firma dell’accordo sul grano a Istanbul.

La Russia, che in un primo momento aveva negato responsabiità attraverso la Turchia, ora amette di aver colpito il terminal con “missili di precisione” distruggendo “infrastrutture militari”: una nave da guerra ucraine e missil anti-nave forniti dagli Usa, secondo la ricostruzione di Mosca. 

 La comunità internazionale reagisce con toni durissimi contro un attacco che fa vacillare l’intesa per sbloccare l’esportazione dei cereali ucraini. La guerra intanto continua sul terreno e sui media.

13:15

Papa Francesco: “Ho un gran desiderio di andare a Kiev”

“Ho un grande desiderio di andare a Kiev”: così Papa francesco ha risposto a una domanda sul suo possibile futuro viaggio in Ucraina. Francesco ha parlato sull’aereo papale durante il viaggio verso il Canada, dove inizierà da oggi una visita di sette giorni per incontrare le comunit indigene e chiedere perdono per gli abusi che hanno subito con la complicità anche dei cattolici. 
Nessun papa ha mai visitato Mosca, e Francesco ha più volte condannato l’invasione dell’Ucraina da parte di Russi: il mese scorso ha implicitamente accusato Mosca di aver condotto una “crudele e insensata guerra di aggressione”.

12:32

Kiev, ancora bombe su Mykolaiv: 2 morti e 5 feriti

Due persone sono rimaste uccise e cinque ferite in un attacco sferrato dalle forze russe sulla città ucraina di Mykolaiv, stando a responsabili locali citati da Ukrinform.
In un post pubblicato su Telegram e citato dalla stessa agenzia ucraina, la responsabile del consiglio regionale di Mykolaiv, Hanna Zamazieieva, afferma che nella serata di ieri sono continuati i bombardamenti sulla regione, con “quattro missili Kalibr contro Korabelnyi, un distretto di Mykolaiv.

11:50

Inizia il tour africano di Lavrov, oggi al Cairo incontro con al Sisi

Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha incontrato al Cairo il presidente egiziano, Abdel Fattah al-Sisi. Il capo della diplomazia russa è arrivato al Cairo ieri sera. La visita in Egitto apre il tour nei paesi africani di Lavrov, che nei prossimi giorni è atteso anche in Uganda, Etiopia e Repubblica del Congo

(afp)

11:43

Mosca: a Odessa distrutti missili anti-nave Usa 

Il ministero della Difesa Russa sostiene che nell’attacco al porto di Odessa siano state distrutte una “nave da guerra ucraina e missili anti-nave Harpoon forniti dagli Stati Uniti”. 

11:26

Zelensky: le truppe ucraine avnzano verso Kherson 

Le truppe ucraine stanno progressivamente avanzando verso Kherson, regione sudorientale ucraina sotto il controllo russo dall’inizio dell’invasione. Lo assicura il presidente ucraino, Volodìmir Zelensky. “Gli invasori stanno cercando di controllare l’area.
Ma l’esercito ucraino sta avanzando tappa dopo tappa nella regione”, ha detto il presidente in un videomessaggio. 

10:59

Kiev: uccisi quasi 40mila soldati russi 

Ammonterebbero a 39.520 le perdite fra le fila russe dal giorno dell’attacco di Mosca all’Ucraina, lo scorso 24 febbraio, con dunque 280 soldati uccisi in un solo giorno. Lo rende noto il bollettino quotidiano dello Stato maggiore delle forze armate ucraine, appena diffuso su Facebook, che riporta cifre che non è possibile verificare in modo indipendente.

10:21

La Russia ammette: “Colpito il porto di Odessa”

I missili russi che hanno colpito ieri il porto di Odessa, a meno di 24 ore dalla firma dell’accordo sul grano, hanno distrutto infrastrutture militari ucraine. Lo ha scritto su telegram la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. “I missili Kalibr hanno distrutto le infrastrutture militari nel porto di Odessa, con un attacco di alta precisione”, ha scritto la portavoce.

09:49

Kiev: morti anche un canadese e uno svedese oltre ai due americani 

Un cittadino canadese e uno svedese sono morti insieme ai due americani che hanno recentemente perso la vita combattendo contro le forze russe nella regione del Donbass, nell’Ucraina orientale: si tratta di Emile-Antoine Roy-Sirois e dello Edvard Selander Patrignani, secondo gli ucraini. I governi di Canada e Svezia non hanno confermato la notizia.

Tutti e quattro facevano parte di una forza operativa speciale internazionale all’interno delle forze di difesa territoriale dell’esercito ucraino. 

09:22

Zelensky: “La guerra non spezzerà l’Ucraina, vinceremo!”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si dice convinto che la guerra non ha spezzato e non spezzerà l’Ucraina. 
Cinque mesi. Dopo otto anni. La guerra non ha spezzato e non spezzerà l’Ucraina. Non ha fermato la vita nel nostro Paese e non lo farà. E di sicuro non ci renderà ostaggi dell’orrore che gli invasori hanno portato nel nostro Paese. Resisteremo.
Proteggeremo ciò che è nostro. Vinceremo!”, ha scritto Zelensky su Facebook pubblicando anche foto di militari e civili ucraini. 

06:48

Filorussi: altri attacchi ucraini contro l’area di Donetsk

Le forze armate ucraine hanno attaccato quattro volte nella notte la regione del Donetsk con cannoni da 155 mm e mortai da 120 mm. Lo ha affermato un rappresentante filorusso del Centro congiunto per il controllo e il coordinamento del cessate il fuoco, secondo la Tass. Bombardati i distretti di Kievsky, Kirovsky e Petrovsky, dall’area di Pervomaisky e Maryinka. Gli attacchi sono stati registrati alle 00:45, 1:45, 2:05 e 4:05 ora locale. Poco prima di mezzanotte, le forze armate ucraine hanno lanciato razzi con proiettili incendiari dai sistemi di lancio multiplo Grad contro i distretti Voroshilovsky e Kalininsky nel Donetsk.

03:58

Lavrov al Cairo

Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov è al Cairo dove incontrerà la leadership egiziana, con l’intento di spiegare alla Lega degli Stati arabi la posizione di Mosca sull’Ucraina. Lo ha annunciato Hossam Zaki, vicesegretario generale della Lega.

02:46

Ministero dell’energia ucraino: forniture ripristinate a circa 20mila utenti

Il ministero dell’Energia ucraino rende noto che a circa 20.250 utenti negli oblast di Donetsk, Dnipropetrovsk e Mykolaiv è stata ripristinata la fornitura di energia. Sono circa 597.000 quelli che rimangono però tagliati fuori a causa della guerra contro la Russia. Secondo quanto riferito, il gas è stato ripristinato a 1.200 utenti.

01:54

Mosca: respinto attacco ucraino a Melitopol

I sistemi di difesa aerea russi hanno respinto un attacco delle forze armate ucraine a Melitopol, secondo quanto riferito da Vladimir Rogov,  responsabile dell’autoproclamata amministrazione russa nella regione ucraina occupata di Zaporozhzhia.

Militari russi di guardia in un campo a Melitopol

Militari russi di guardia in un campo a Melitopol

Militari russi di guardia in un campo a Melitopol (afp)

00:51

Media russi: razzi ucraini su Donetsk

Le truppe ucraine dopo le 22 di ieri hanno bombardato i distretti Voroshilovsky e Kalininsky di Donetsk, sparando tre razzi dal BM-21 Grad. Lo riferisce dal canale Telegram, attraverso i media russi, il centro di coordinamento e controllo per il conflitto in corso, della Repubblica Popolare del Donetsk.

00:14

Kiev: la regione di Sumy colpita 12 volte in 24 ore

Le forze russe hanno attaccato la regione di Sumy 12 volte nelle ultime 24 ore, uccidendo una persona. Lo denuncia il governatore della regione nord-orientale dell’Ucraina Dmytro Zhyvytskyi, come riporta il Kiev Indipendent.

00:03

Zelensky: “Attacco a Odessa è un duro colpo per la Russia stessa”

“Il cinico e calcolato attacco missilistico russo di oggi al porto di Odessa si è rivelato un duro colpo anche per la posizione politica della Russia stessa”. Lo ha detto su Telegram il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. “Se qualcuno nel mondo è ancora in grado di dire che è necessario un qualche tipo di dialogo con la Russia, o un qualche accordo per il cessate il fuoco senza il suo ritiro dal nostro territorio, i Kalibr di oggi hanno distrutto la possibilità stessa di tali affermazioni”, ha aggiunto Zelensky. “Constatiamo l’assoluta unanimità della reazione mondiale a questo attacco russo”, ha concluso il presidente ucraino, “gli occupanti non possono più ingannare nessuno”.


Fonte: Ucraina-Russia, le news dalla guerra oggi. Zelensky: l'attacco a Odessa atto di "barbarie". La Russia ammette: "Usati missili di precisione"

You May Also Like