Ucraina – Russia, le news dalla guerra oggi. Kiev: “Scoperta fossa comune a Izyum”, 80% della città distrutto e corpi tra le macerie. Usa: “Nuove armi per 600 milioni di dollari”.

Gli Usa hanno annunciato un nuovo invio di armi all’Ucraina per 600 milioni di dollari. Lo riferisce la Casa Bianca. Intanto una fosse comune con 440 corpi è stata trovata a Izyum, la città nella regione di Kharkiv recentemente riconquistata dalle forze ucraine. “Vogliamo che il mondo sappia. La Russia lascia morte ovunque. E deve esserne ritenuta responsabile”, ha detto il presidente Volodymyr Zelensky. Che ha incontrato la presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen a Kiev: “L’Unione eruopea – ha promesso – sarà al vostro fianco finché necessario”.
Intanto la controffensiva ucraina continua, con la liberazione di quasi 8.5mila chilometri quadrati di territorio. I russi sono in ritirata, dopo aver ceduto Kharkiv, ma colpiscono la città di Kryvyj Rih, facendo crollare la diga e inondando la città.
Mentre Xi Jinping ha incontrato Vladimir Putin a Samarcanda: “Russia e Cina cooperino insieme contro caos nel mondo”. Washington, però, bacchetta Pechino: “Non è il momento” di supportare le politiche di Mosca. E annuncia: trattative per liberazione di Griner e Whelan sono ancora in alto mare.


La guerra in Ucraina, le tensioni globali: cosa c’è da sapere


Le notizie in diretta dal conflitto Ucraina-Russia

Punti chiave

10:20

Kiev, a Izyum cadaveri tra le macerie, 80% città distrutto

Secondo un politico locale, “gran parte di Izyum, città nella regione di Kharkiv riconquistata dalle forze ucraine nei giorni scorsi, giace in rovina, fino all’80% delle infrastrutture della città è stato distrutto, i corpi vengono ancora scoperti tra le maceriè. Lo riferisce la Bbc. Il capo dell’ufficio presidenziale ucraino Andriy Yermak ha twittato una foto della fossa comune con centinaia di corpi trovata a Izyum (finora 440) affermando che ‘la Russia è uno Stato assassino”. In alcune tombe sarebbero sepolti soldati ucraini. Yermak ha annunciato ulteriori informazioni sul ritrovamento per oggi.

10:16

Kiev, 384 bambini ussici da russi e 753 feriti da inizio guerra

Sono 384 i bambini che hanno perso la vita e 753 quelli rimasti feriti dalle forze armate russe in Ucraina dal 24 febbraio, quando è iniziata l’aggressione armata di Mosca. Lo riporta l’ufficio del procuratore generale di Kiev spiegando che il maggior numero di vittime è stato segnalato nell’oblast di Donetsk, dove 393 bambini sono stati uccisi o feriti. Proprio il 14-15 settembre, nell’oblast di Kharkiv, a seguito dei bombardamenti russi, tre bambini sono rimasti feriti, ha riferito l’ufficio del procuratore generale. Il numero di bambini uccisi e feriti dalla Russia dovrebbe in realtà essere più alto in quanto non include le vittime nelle aree occupate dalla Russia e vicino alla linea del fronte.

09:11

Cereali: Ucraina ha perso circa il 15% della capacità di stoccaggio

Circa il 15% della capacità di stoccaggio del grano dell’Ucraina è andata persa dall’inizio della guerra, secondo un rapporto statunitense sulla sicurezza alimentare globale. Dall’inizio della guerra, l’accesso ai silos e ad altri spazi di stoccaggio per circa 8,5 milioni di tonnellate di grano è stato perso, secondo le stime di Washington. Sul totale di 58 milioni di tonnellate di capacità di stoccaggio in Ucraina, i russi hanno preso il controllo di 6,24 milioni e 2,25 milioni sono stati distrutti. Perdite che mettono in discussione la capacità dell’Ucraina di essere il ‘granaio’ di molti Paesi e rende difficile per gli agricoltori ucraini fare scorte. “I danni e i sequestri effettuati dalla russia minacciano di trasformare l’attuale crisi nell’agricoltura ucraina in un disastro”, osserva il rapporto elaborato da Yale university e American department of energy sulla base di immagini satellitari degli impianti e dei silos.

(reuters)

09:04

Izyum, decine adulti e bimbi uccisi da bombe russe su case

Tra le centinaia di persone sepolte in tombe individuali ci sono decine di adulti e bambini uccisi in un attacco aereo russo su un condominio a Izyum, città nella regione orientale di Kharkiv. Lo ha raccontato ai giornalisti un residente della città liberata dall’esercito ucraino nei giornoi scorsi: “Alcune di quelle persone le ho tirate fuori io dalle macerie con le mie mani”, ha detto Sergei Gorodko, come riporta il Guardian. I giornalisti dell’Associated Press hanno visto ieri un luogo di sepoltura di massa in una foresta fuori Izyum: tra gli alberi ci sono centinaia di tombe con semplici croci di legno, la maggior parte contrassegnate solo da numeri.

08:50

Zelensky: scoperta fossa comune a Izyum. Almeno 450 i corpi ritrovati

“Un luogo di sepoltura di massa è stato trovato a Izyum, nella regione di Kharkiv. Sono già iniziate le necessarie azioni procedurali”. Ad annunciare il ritrovamento di una fossa comune nella città da poco liberata dagli ucraini è il presidente Volodymyr Zelensky, in un video su telegram. “Domani ci saranno giornalisti ucraini e internazionali a Izyum. Vogliamo che il mondo sappia cosa sta realmente accadendo e cosa ha portato l’occupazione russa. Bucha, Mariupol, ora, sfortunatamente, Izyum… La Russia lascia la morte ovunque. Il mondo deve ritenere la Russia responsabile di questa guerra. Faremo di tutto per questo”. Le autorità ucraine, dopo le attente verifiche, hanno denunciato il ritrovamento di almeno 450 corpi nella fossa comune di Izium, la città recentemente riconquistata ai russi, nel Nord-Est del Paese. Lo hanno riferito la polizia e anche Andriy Yermak, capo di Stato maggiore in Ucraina che ha accusato la Russia di essere “un Paese assassino. Uno stato sponsor del terrorismo”. Le foto dal posto documentano un bosco sotto il quale si intravede una distesa di croci di legno.

08:44

Filorussi, bombe ucraine, 3 morti e 12 feriti nel Donetsk

L’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (Dpr) ha pubblicato su Telegram i dati sulle vittime civili durante la notte, sostenendo che tre persone sono state uccise e 12 hanno subito ferite “di varia gravità” a causa dei bombardamenti delle forze ucraine sul territorio che la Dpr occupa. Dati diversi, invece, sono forniti da Kiev: 5 civili uccisi e 6 feriti nella regione di Donetsk nelle ultime 24 ore. Lo ha affermato il governatore della regione di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, come riporta Kiev Independent. “Nell’ultimo giorno, le truppe russe hanno ucciso un civile a Selydove, uno a Krasnohorivka, uno a Marinka, uno a Soledar e uno a Bakhmut”, ha detto Kyrylenko, aggiungendo che “le forze russe hanno anche ferito tre civili a Selydove, due a Krasnohorivka e uno a Toretsk”.

08:16

Ucraina, Intelligence Gb conferma: “La Wagner recluta detenuti per le unità di assalto”

La società militare privata russa legata al Cremlino, Wagner Group, sta conducendo una campagna di reclutamento di detenuti russi da impiegare in Ucraina almeno da luglio. Ai detenuti è stata offerta la commutazione della pena e incentivi in denaro. Lo riporta nel suo aggiornamento quotidiano sulla situazione in Ucraina l’intelligence del Ministero della Difesa britannico.

08:11

Samarcanda, Xi vede Raisi: “Bene l’ingresso dell’Iran allo Sco, no a interferenze”

Il presidente cinese Xi Jinping ha incontrato questa mattina a Samarcanda il suo omologo iraniano, Ebrahim Raisi, con il quale si è congratulato per l’ingresso di Teheran nella Sco. Lo ha reso noto la Xinhua spiegando che Xi ha detto a Raisi che la Cina sosterrà l’Iran nella difesa della sua sovranità e dignità nazionale. L’obiettivo di Pechino, ha proseguito Xi, è quello di lavorare insieme all’Iran nel rispetto del principio di no interferenza negli affari interni e nella salvaguardia degli interessi comuni dei Paesi in via di sviluppo.

(reuters)

08:07

Samarcanda, oggi incontro bilaterale tra Putin e Erdogan al vertice Sco

Il presidente turco  Recep Tayyip Erdogan ha in programma oggi un incontro bilaterale con l’omologo russo Vladimir Putin, nell’ambito del vertice dell’Organizzazione della Cooperazione di Shanghai (Sco), in corso da ieri a Samarcanda in Uzbekistan. Lo rende noto l’ufficio della presidenza di Ankara.

(afp)

06:17

Kiev: oltre 330 attacchi contro russi nel sud in 24 ore

Le forze ucraine hanno lanciato nove attacchi aerei e oltre 330 attacchi con razzi e artiglieria contro le posizioni russe nel sud del Paese nelle ultime 24 ore: lo ha reso noto il Comando Operativo Meridionale dell’esercito di Kiev, secondo quanto riporta Ukrinform. “Gli aerei ucraini hanno effettuato nove attacchi e le unità missilistiche e di artiglieria hanno effettuato più di 330 attacchi che hanno preso di mira le aree con la maggiore concentrazione di uomini, armi e attrezzature nemiche”, ha spiegato il Comando precisando che sono stati colpiti “depositi di munizioni nel distretto di Beryslav, il ponte di Kakhovka, cinque attraversamenti di fiumi vicino a Darivka, Sadove e Nova Kakhovka”.
Sempre secondo il Comando, le forze russe hanno perso 71 soldati, oltre a cinque carri armati, 14 altri veicoli blindati, un sistema missilistico a lancio multiplo Grad, un sistema di artiglieria e mortaio semovente Nona-S, un pezzo di artiglieria semovente Gvozdika, un sistema antiaereo Shilka, due obici Msta-B e due mortai da 120 mm.

04:26

Zelensky: 3.800 missili russi su Ucraina da inizio guerra

La Russia ha lanciato oltre 3.800 missili contro l’Ucraina dall’inizio dell’invasione il 24 febbraio scorso: lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, sottolineando però che “nessun missile avvicinerà la Russia al suo obiettivo. Non ci sarà alcuna sottomissione dell’Ucraina. Ogni missile avvicina la Russia a un maggiore isolamento internazionale, a un maggiore degrado economico e a una condanna storica ancora più netta”, ha affermato Zelensky. Lo riporta il Kyiv Independent.

01:29

Usa, nuove armi per 600 milioni di dollari

Gli Usa hanno annunciato un nuovo invio di armi all’Ucraina per 600 milioni di dollari. Lo riferisce la Casa Bianca, che non precisa in che cosa consistano i nuovi aiuti militari alle forze di Kiev ma parla genericamente di “equipaggiamenti” e “training”. Dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia gli Stati Uniti hanno stanziato oltre 13 miliardi di dollari in assistenza militare. A fine agosto il presidente americano Joe Biden aveva annunciato un nuovo invio di armi per 2,98 miliardi di dollari.

(ansa)

01:28

Mosca: bombe ucraine su territorio russo, un morto

 Almeno una persona è morta e altre due sono rimaste ferite a causa di un bombardamento delle forze ucraine sulla città di Valuiki, nella regione russa di Belgorod: lo ha reso noto su Telegram il governatore di Belgorod, Vyacheslav Gladkov, secondo quanto riporta la Tass.
“Le forze armate ucraine hanno bombardato Valuiki. I sistemi di difesa aerea hanno risposto, ma ci sono stati danni a terra. Secondo le informazioni preliminari, un civile è stato ucciso. Due persone ferite stanno ricevendo assistenza medica sul posto”, ha scritto Gladkov.

00:15

Zelensky, ‘Bucha, Mariupol e ora sfortunatamente Izyum…’

“Bucha, Mariupol, ora, sfortunatamente, Izyum… La Russia lascia la morte ovunque. E deve esserne responsabile. Il mondo deve ritenere la Russia la vera responsabile di questa guerra. Faremo di tutto per questo”.
Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, annunciando nel consueto videomessaggio serale, il ritrovamento a Izyum di una fossa comune.
“Domani ci dovrebbero essere più informazioni, chiare e verificate” sulla sepoltura di massa trovata dopo la ritirata dell’esercito russo dalla città nell’est dell’Ucraina, ha spiegato.
“Memoria eterna a tutti coloro le cui vite sono state portate via dagli occupanti! Gloria eterna a tutti coloro che combattono per l’Ucraina!”, ha concluso.

00:14

Polizia, in fossa comune Izyum almeno 440 corpi

 Nella fossa comune scoperta a Izyum, dopo la ritirata dei russi, sono stati rinvenuti almeno 440 corpi. Lo ha riferito a Sky News il capo del dipartimento investigativo della polizia regionale di Kharkiv, Serhii Bolvinov.
Al momento, ha detto Bolvinov, sappiamo che “alcuni sono stati fucilati altri sono morti sotto il fuoco dell’artiglieria, o per l’esplosione di mine o raid aere”.


Fonte: Ucraina - Russia, le news dalla guerra oggi. Kiev: "Scoperta fossa comune a Izyum", 80% della città distrutto e corpi tra le macerie. Usa: "Nuove armi per 600 milioni di dollari".

You May Also Like